Traumatologia

Le Patologie

FRATTURA DELLA CLAVICOLA NEL NEONATO

La frattura della clavicola nel neonato si può verificare al momento dell'impegno del bambino nel canale del parto ed é un evento relativamente frequente e  si può verificare anche in assenza di manovre particolari per favorire il parto. Il passaggio della spalla al di sotto della sinfisi pubica può, di per sé, provocare la frattura.

Tale problema quando isolato non rappresenta un evento drammatico. La diagnosi, in una non trascurabile percentuale dei casi, avviene nei giorni successivi al parto ed in modi anche occasionali, come per esempio l'esecuzione di una radiografia del torace richiesta dal pediatra per problemi di carattere internistico.

In altri casi, la situazione viene diagnosticata poiché vi è una pseudoparalisi dell' arto superiore per motivi antalgici o perché la mamma nota un'esacerbazione del pianto durante il cambio dei vestitini.

L'esecuzione di una radiografia, che evidenzia la frattura, non influisce in nessun modo sulla condotta terapeutica che consiste nell'evitare ulteriori movimenti dell'arto che esacerbano il dolore con conseguente pianto del neonato e, al massimo, si consiglia di applicare una spilla da balia alla manica della tutina in modo da tenere il braccio in posizione di riposo.

Non sono comunque infrequenti i casi in cui la frattura passa completamente misconosciuta e la sua evidenziazione avviene nel corso di visite di molte mesi successive all' evento.

La clavicola è l'osso che più velocemente consolida dopo una frattura nell'intero scheletro umano e in un neonato una frattura a tale livello guarisce nell' arco di 10-15 giorni.

Il voluminoso e abbondante callo che si apprezza alla palpazione  e alla vista, data l'estrema superficialitá della clavicola, sotto forma di tumefazione è destinato inesorabilmente a risolversi con la crescita, dato l' enorme potenziale di rimodellamento delle ossa dei bambini.

Non sono segnalati deficit o sequele dell' apparato locomotore in letteratura legate agli esiti di tali fratture nei neonati.

La frattura della clavicola ostetrica dovrebbe sempre far porre dubbi sull'eventualità che il trauma che ha determinato la frattura possa aver proseguito la sua forza ripercuotendosi sulla sottostante struttura nervosa del plesso.

Se è vero che non sempre le fratture della clavicola sono associate con lesioni del plesso è anche vero che la percentuale dei bambini che presentano l' associazione di entrambe le condizioni è molto elevato.

 

RICERCA

Le Patologie

News

I MIEI STUDI

OSPEDALE DEI BAMBINI "VITTORE BUZZI"

Via Castelvetro 32 - Milano

Prenotazioni libera professione Tel. numero verde 800.890.890 dalle 08,00 alle 20,00 (da lunedì a sabato)
(riceve giovedì pomeriggio).

Telefono Diretto 338.9362814

 Fax 02.63635717
Segreteria 02.63635316 - Reparto 02.63635315 

vai al sito del Buzzi

TORINO

Presso C.P.G. in via de Sonnaz 5/a - 10121 Torino | Tel. 011 5611187

(riceve venerdì pomeriggio)

Vai al sito del C.P.G.

 

BIELLA

Presso C.D.C. in via Bertodano 11 - 13900 Biella | Tel. 015 20385
(riceve martedì pomeriggio).

vai al sito C.D.C. di Biella

 

CUNEO

Presso C.D.C. in piazza Galimberti 4 - 12100 Cuneo | Tel. 0171 66478
(riceve lunedi pomeriggio).

vai al sito C.D.C. di Cuneo

SCRIVIMI

Autorizzo il trattamento dei dati personali

Leggi l'informativa - (Art. 13 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali") - Letta l'informativa, esprimo il consenso al trattamento dei miei dati.