Consigli ai genitori

Blog

Foto e immagini

Il tutore di Mitchell-Ponseti nel trattamento del piede Torto Congenito

Dopo che il piede è stato trattato con i gessi correttivi e dopo che, nell’ 80% dei casi, il bambino è stato sottoposto alla tenotomia del tendine d’ Achille si passa alla fase in cui va indossato il tutore.

L’uso del tutore è parte integrante e fondamentale del trattamento e ha lo scopo di mantenere il piede corretto.

L’utilizzo del tutore previene e contrasta la recidiva della deformità.

Il piede del neonato cresce rapidamente e questo significa che è importante indossare il tutore per il corretto numero di ore durante la giornata così come prescritto dal medico.

È fondamentale far diventare il tutore un’abitudine per il bambino.

Studi condotti sui piedi torti hanno dimostrato che le famiglie che non hanno fatto indossare il tutore per il corretto numero di ore sono andate incontro alla recidiva del piede torto in una proporzione di 9 casi su 10 se il tutore è stato abbandonato entro il primo anno di vita, 7 su 10 se l’ abbandono è avvenuto entro il secondo anno di vita, 3 su 10 se il tutore veniva abbandonato al terzo anno di vita.

 

CONSIGLI SU COME INDOSSARE IL TUTORE

Il tutore è costituito da due scarpine che sono collegate ad una barra che le mantiene ad un grado variabile di extrarotazione che viene regolato dal medico.

  • Utilizzare delle calze sottili di cotone, alte in modo tale da coprire la gamba oltre il punto più alto della scarpina.
  • Le fibbie della scarpina dovrebbero essere posizionate verso l’ interno.
  • Piegare il ginocchio e posizionare il piede all’ interno della scarpa in modo tale che il tallone appoggi bene sul retro della calzatura e questo sia visibile attraverso il foro della scarpa in tale posizione.
  • Stringere per prima la fibbia di mezzo, posta sopra la linguetta a livello della caviglia ponendo attenzione al fatto che sia ben appoggiata sul piede e non faccia grinze sul piede.
  • Stringere quindi la fibbia più alta e per ultima la fibbia sopra le dita.
  • Verificare la posizione del tallone attraverso il foro posto nella scarpa a livello del tallone.
  • Ripetere l’ operazione sull’ altro piede
  • Collegare la barra alle scarpine.

 

Cosa è normale?

Gli arrossamenti cutanei che svaniscono dopo circa 20 minuti dalla rimozione del tutore.

La caviglia ed il piede possono avere l’ impronta delle fibbie e delle linguette del tutore al momento della rimozione.

 

Cosa NON è normale ?

Irritazioni cutanee e ulcere sulla pelle.

Una delle cause più frequenti è dovuta al fatto che le fibbie vengono strette troppo POCO.

Altre cause responsabili di tali eventi possono essere le fibbie troppo strette, le calze non sono così liscie, le scarpe sono troppo piccole.

 

Per ogni situazione che non vi convince non esitate a contattarmi per controllare il piedino.

 

Dove Visito

OSPEDALE INFANTILE REGINA MARGHERITA

Piazza Polonia 94 - 10126 Torino

Telefono Diretto 011 3131876

 Fax 011 3135092
Segreteria 011 3135270 - Sala gessi 011 3135399.

Prenotazioni libera professione dalle 16,00 alle 19,00 | Tel. 011 3135005
(riceve giovedì pomeriggio).

Vai al sito dell' Ospedale Infantile Regina Margherita

 

TORINO

Presso C.P.G. in via de Sonnaz 5/a - 10121 Torino | Tel. 011 5611187

(riceve venerdì pomeriggio)

Vai al sito del C.P.G.

 

BIELLA

Presso C.D.C. in via Bertodano 11 - 13900 Biella | Tel. 015 20385
(riceve martedì pomeriggio).

vai al sito C.D.C. di Biella

 

CUNEO

Presso C.D.C. in piazza Galimberti 4 - 12100 Biella | Tel. 0171 66478
(riceve martedì pomeriggio).

vai al sito C.D.C. di Cuneo

SCRIVIMI

Autorizzo il trattamento dei dati personali

Leggi l'informativa - (Art. 13 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali") - Letta l'informativa, esprimo il consenso al trattamento dei miei dati.